La Bicicletta
Bianchi Camaleonte 3

Mi duole parecchio dover dedicare una pagina del mio sito a questo argomento, anche perchè sapete quanto io sia attaccato alle mie biciclette che spesso le confondo per delle persone con un cuore...

Qui di seguito c'è scritto che non dovreste comprare una Bianchi Camaleonte 3, per quanto faccia un'ottima impressione, comunque fatemi un favore, vi prego: leggete anche un'altra pagina a caso del mio sito. Non solo questa. - News - Grazie 1000!!!

Mio fratello ha appena acquistato una Bianchi Camaleonte 3, un mezzo che dovrebbe essere comodo e veloce. Da tempo addocchiava questa bici nelle vetrine dei concessionari Bianchi e sui cataloghi...

Ebbene, un giorno ha proceduto all'acquisto, fidandosi del suo istinto per quel che aveva visto della bicicletta e fidandosi del marchio Bianchi.
Bianchi Camaleonte 3 si è rivelata un buco nell'acqua, un mezzo su cui pedalare è fastidioso.
Ha molti difetti all'avantreno.
Appena acquistata, nei primi chilometri pareva andare benissimo data la sua comodità, poi ha cominciato a scricchiolare anteriormente in modo fastidioso.
Il concessionario Bianchi di Milano che si è rivelato sempre professionale e gentile, ha sostituito la forcella ma il problema si è ripresentato poco dopo i 15 km percorsi.
Anche la seconda volta, il concessionario si rivela preciso e procede alla sostituzione di forcella e serie sterzo ma, dopo un breve giro a Milano, la bici comincia a fare rumore in modo imbarazzante.
Mio fratello consegna la bici al negozio e il negoziante prova il mezzo confermando il difetto.
In diretta telefonica il negoziante contratta con Bianchi l'assemblamento di una nuova bici che sia collaudata e funzionante.
Ebbene, La nuova bici l'ho provata anche io per 2 minuti, perchè in quei giorni lui era indisposto. La Camaleonte, al momento, sembrava davvero carina e performante.
Se l'è portata in Germania e adesso???
La bianchi camaleonte 3 ha ricominciato immediatamente a scricchiolare e ad essere fastidiosa.
Ora, non so a che serva a noi ciclisti questo post, in quanto la bici è appena uscita di produzione.
Ma di certo Bianchi ci ha fatto una pessima figura e ci sono tracce dei problemi in giro nel web... (guardate qui) Dovrebbe essere un'incopatibilità tra telaio/forcella/sterzo
Forse in Bianchi confidavano nel fatto che mediamente la gente va in giro con la bici ridotta a un cigolante cesso senza mai oliarla e senza fare manutenzione e non si sarebbe accorta di un "piccolo" difetto così?
Beh, per quel che mi riguarda, il minimo cigolio mi indispone e, quando si propone, faccio di tutto per eliminarlo, quindi capisco appieno la delusione di mio fratello.
Sapere poi che su certe bici il rumore è dovuto ad un difetto di progettazione e realizzazione, mi intristisce parecchio.
Anche le bici in Italia cominciano ad andare male?

Fortuna che io ho una Specialized del 1990 che continua ad andare come un orologio e la mia Bianchi che uso a Milano di anni ne ha 20...

Il punto è un altro poi:
mio fratello in questi giorni è in Germania con una Bianchi Camaleonte Catorcio 3 e là, è la patria delle bici da turismo di altissimo livello e che costano la metà che qui...

Tornerà con un ferro nuovo e tedesco (come facilmente farò io appena potrò) o proseguirà la saga dell'avanti e indietro e dello schifo???
La camaleonte 3 non la fanno più (direi grazie al cielo) ma il danno come lo risolveranno???
Staremo a vedere che gli propineranno...

In bocca al lupo Lele!

...dopo poco tempo...
La faccenda si è risolta con una proposta di scambio con una Camaleonte V con forcella in carbonio e senza freni a disco.
La bici è bella, funziona bene anche se i freni erano meglio sulla 3 ma probabilmente i dischi non si adattavano alla forcella in carbonio e in Bianchi sono stati celeri ma purtroppo avevo ragionissima su tutto quel che ho scritto qua sopra.
Meditiamo e stiamo in guardia...

Sul Passo dello Stelvio con la mia StumpJumper

Back

Histats.com START Histats.com END